Gallery Caluso Passito Storia I vigneti
Home

  La materia prima

  Vi proponiamo la lista dei vigneti di proprietà della   nostra famiglia. Uno è molto antico, con molte viti di   oltre 70 anni di età, non innestate.

I vigneti

Al càsot

E`la vigna più vecchia che possediamo. Il nome deriva da un vecchio casolare adibito alla raccolta degli attrezzi agricoli. L’anno di impianto è del 1937 e molte viti originali non sono state innestate con piede americano contro la fillossera  

La bataja

E`la seconda vigna più antica. Il nome deriva da un’antica diaspora tra proprietari confinanti.

Anno di impianto, 1957.

Ij munie

Anno di impianto 1977. Il nome *Ij munie* dal dialetto piemontese viene tradotto con il termine “Le suore”, in quanto è stato acquistato da un lascito delle suore del sacro cuore.

Ij pere

Dal dialetto piemontese

“La sassaia”. In fase di scasso dal terreno sono state rimosse quantità considerevoli di sassi consistenti. Anno di impianto 1969.

Italo

E’ l’appezzamento più grosso e segue il dosso di una collina. Anno di impianto 1970. Le viti vengono rinnovate alla loro morte, come gli altri vigneti.

Il nome deriva dal nome del proprietario del vigneto confinante.

Cus ciora

La traduzione dal piemontese è complicata, ma risulta la vigna di ultimo impianto, posta di fronte ad una antica chiesa del paese di Caluso. Anno di impianto 1977.